Newsletter
16/07/2020
n° 07
in questo numero:
- Francia: Lo studio One Next 2020
- USA: The Luxury Group – Home Insights 2020
- USA: InStyle USA e le attitudini all’acquisto delle sue lettrici durante la quarantena
- Francia: BFMTV rimane leader dei canali di informazione in Francia
- Germania: Il rilancio di Handelsblatt
- Russia: RBC Lifestyle – Business issue

A cura di: Arianna Rimoldi
Lo studio One Next 2020
One Next 2020 analizza in modo dettagliato le abitudini di lettura del pubblico francese: dai risultati di questo studio è emerso che Le Monde e il magazine M sono, rispettivamente, il quotidiano e il relativo supplemento più letti in Francia. Riportiamo qui di seguito le informazioni principali (fonte: ACPM ONE NEXT 2020 V1):

Lettori giornalieri dei principali quotidiani nazionali

LE MONDE:
- 2.338.000 lettori al giorno;
- 832.000 lettori al giorno, appartenenti alle categorie socio professionali elevate, ovvero il doppio del lettorato rispetto ai competitors;
- 1.300.000 lettori (55% del totale) ha meno di 50 anni.
LE FIGARO:
- 1.571.000 lettori;
- lettorato delle categorie socio professionali elevate 454.000 lettori;
- 681.000 lettori rientrano in una fascia di età inferiore ai 50 anni.

Lettori giornalieri dei relativi supplementi

M, LE MAGAZINE DU MONDE:
- 1.782.000 lettori (età media: 44 anni).
LE FIGARO MAGAZINE:
- 1.508.000 lettori (età media: 57 anni).
Il 22 Luglio 2020, alle ore 10.00, K.media organizza un Webinar sull’analisi approfondita di One Next. Se desiderate partecipare, contattate Chloé Parisot: chloe.parisot@Kmedianet.com.
The Luxury Group – Home Insights 2020
“The Luxury Group” (Meredith) ha presentato uno studio dal quale emerge che i cambiamenti nei piani di ristrutturazione e miglioramento delle abitazioni dei lettori, innescati dalla pandemia, hanno fortemente influenzato la spesa domestica prevista per il 2020:
- il 43% dei proprietari ha avviato progetti di rinnovamento degli spazi domestici parallelamente all’inizio del lockdown;
- il 49% aveva già in corso opere di costruzione, ristrutturazione o progetti di miglioramento delle proprie residenze mentre il 34% dei lettori stava lavorando con designer d’interni e/o con architetti/studi di architettura;
- il 40% ha in programma perfezionamenti per la seconda metà del 2020.
Il 43% del lettorato delle testate di TLG, che comprende Travel+Leisure, Food&Wine e Departures USA, è composto dai lettori di quest’ultimo.
I progetti previsti per il resto dell’anno non mostrano segni di rallentamento:
- i progetti di design di interni e di esterni sono quasi uniformi: 24% vs. 23%;
- solo il 2% dei piani è stato annullato per il secondo semestre;
- il 18% dei consumatori benestanti ha deciso di trascorrere le vacanze nella propria casa mentre il 12% sta pensando di avviare ristrutturazioni/miglioramenti durante la permanenza estiva.
Lo sviluppo di questo tipo di business è stato citato come la prima preoccupazione degli interior designers nel corso della quarantena; in realtà, il 35% dei lettori del gruppo sta lavorando con diversi architetti sui loro progetti di rinnovamento per il secondo semestre, garantendo continuità a una collaborazione già iniziata allo scoppio della pandemia. Si è stimato che, nel complesso, il 30% spenderà più di 20.000 dollari.
Un altro aspetto interessante riguarda la riorganizzazione dei propri spazi domestici in funzione della necessità di adibirli a “uffici casalinghi”: il 23% dei consumatori benestanti vorrebbe ammodernare il proprio ufficio domestico o è in procinto di riprodurne uno in una stanza dell’abitazione.
Le ristrutturazioni degli ambienti esterni rappresentano il progetto di lusso primario che i proprietari abbienti stanno programmando per il resto dell’anno: i lettori delle riviste di TGL prevedono di spendere il 28% in più (circa 20.000 dollari in totale) per la riorganizzazione degli esterni rispetto al proprietario medio statunitense.
InStyle USA e le attitudini all’acquisto delle sue lettrici durante la quarantena
Nel corso della quarantena, le lettrici di InStyle USA e delle svariate testate del gruppo Meredith si sono date allo shopping online sfrenato: nel dettaglio, 2 donne su 3 hanno incrementato i propri acquisti online. Gli aumenti registrati riguardano i seguenti settori:
- +18% nei prodotti di bellezza;
- +17% nella moda.
Negli ultimi 12 mesi, invece, le lettrici del magazine hanno speso ben 13,2 miliardi di dollari in capi d’abbigliamento e accessori e 2,6 miliardi di dollari in prodotti di cosmesi e bellezza.
Da sempre InStyle USA offre contenuti e fonti d’ispirazione riguardanti l’ambito fashion, presentandosi come la guida ideale per tutte le donne. Con le sue 558 pagine dedicate al mondo della moda (un numero di pagine superiore rispetto ai principali competitors), il 54% di copertura editoriale riservato a tale settore e un lettorato che gode di un reddito pari a 82.624 dollari, InStyle USA si colloca al vertice del set competitivo (fonte: comScore 4/19; comScore Multi-Platform // GfK MRI Media Fusion 2019).
Non a caso, InStyle USA è il magazine più venduto in edicola ed è al primo posto fra i “fashion titles” per i quali la pubblicità ha un impatto diretto sugli acquisti.
Per quanto riguarda InStyle.com, il traffico è cresciuto considerevolmente (+34% nel solo mese di Maggio): 11,2 milioni di utenti (+37%), 15,4 sessioni (+35%) e 31,9 milioni di page views (+8% / fonte: AAM 2020).
Inoltre, si è assistito a un aumento sui social pari al 200% negli ultimi 3 anni attraverso più piattaforme, fra le quali spiccano Facebook, Instagram, Twitter e Pinterest (+10% in confronto alla prima metà del 2020 / fonte: InStyle Brand Review 2020; GfK MRI 2020; ComScore May 2020; Facebook; Instagram; Twitter; Pinterest).
Ad oggi InStyle USA raggiunge 16,4 milioni di lettori, di cui 14 milioni sono donne. In media, il tempo di lettura speso per la rivista è di 90 minuti e 9 lettori su 10 ne leggono più di ¾. Il 93% del lettorato presta una particolare attenzione ai prodotti che vengono pubblicizzati all’interno della testata e l’85% procede, poi, con l’acquisto di uno di questi; infatti, il lettore di InStyle USA consuma il 30% in più rispetto a chi legge i magazine della concorrenza.
InStyle USA si distingue dagli altri “fashion titles” anche per l’approccio fortemente inclusivo che lo caratterizza; basti pensare che il motto della testata, coniato da Laura Brown, è “Everybody’s in”. Il suo arrivo, avvenuto nel 2016, ha portato a una serie di cambiamenti e innovazioni, come ad esempio la tendenza a spaziare verso concezioni più allargate, ricorrendo a collaborazioni con modelle, fotografi, influencers e celebrità che condividono la sua stessa linea di pensiero sull’immagine della donna moderna: indipendente, ambiziosa, colta e tosta.
Da qui nasce un altro concetto che contraddistingue InStyle USA, ossia quello delle “Badass women”: con questa espressione, Laura Brown e il team editoriale vogliono riportare le donne al centro del franchise, sottolineando quanto sia fondamentale oggigiorno badare alla sostanza e non all’apparenza. Negli ultimi anni, in aggiunta, la rivista si è avvalsa del contributo di celebri scrittori e giornalisti su tematiche delicate, quali l’attivismo (si pensi al movimento #MeToo) e la difesa dei diritti umani.
BFMTV rimane leader dei canali di informazione in Francia
Durante la quarantena, BFMTV ha rafforzato il proprio status di primo canale di riferimento nei momenti di alta attualità in Francia. Nel dettaglio:
- l’audience di BFM, sulla fascia di età 25-49 anni, è cresciuta del 151% nel periodo Aprile-Giugno 2020 vs. Gennaio-Febbraio 2020;
- BFMTV è il quarto canale nazionale e la prima TV digitale terrestre francese;
- l’83,4% dei francesi ha guardato BFMTV tra Aprile e Giugno.
Inoltre, BFMTV vanta un pubblico più giovane e abbiente rispetto agli altri canali televisivi nazionali, sia che si tratti di TV digitale terrestre che di TV analogica:
- ad Aprile, BFMTV ha raggiunto un’audience composta per il 37% da utenti di età inferiore ai 50 anni (+7% rispetto a Gennaio-Febbraio 2020);
- tra Aprile e Giugno, BFMTV è stata seguita da un pubblico dotato di un elevato potere d’acquisto: il 26% dei telespettatori, infatti, appartiene alle classi sociali agiate.
Il rilancio di Handelsblatt
“WE LOVE PRINT!”: ecco il nuovo slogan creato dal team editoriale di Handelsblatt per celebrare il rilancio del quotidiano, effettivo dal 6 Luglio. Qui di seguito le novità principali:
- una vasta selezione di tematiche in grado di fornire ai lettori il tipo di informazione approfondita a cui sono sempre stati abituati;
- le sezioni “Politics”, “Companies” e “Finance” si focalizzano sui contenuti relativi ai settori politico e finanziario;
- nella sezione “Technology and Innovations” viene posta enfasi sulle tendenze che caratterizzeranno il futuro, evidenziando la competenza e la professionalità di Handelsblatt anche in questo campo;
- nella sezione “World Market Leaders”, il team editoriale delinea i profili dei “players” nazionali e internazionali del momento;
- gli elementi creativi del layout, all’interno degli articoli, indirizzano i lettori verso un tipo d’informazione più dettagliata e conferiscono un valore aggiunto ai contenuti digitali, rafforzando la connessione tra l’edizione stampata e quella online;
- a livello visivo, il quotidiano appare più elegante e d’impatto, favorendo un’esperienza di lettura più concentrata. Il nuovo layout si sposa perfettamente con gli standard di alta qualità del brand.
Ricordiamo che, in Germania, Handelsblatt è il quotidiano più letto dai top decision-makers (231.000 in totale, fonte: LAE 2020): con le sue 136.428 copie (fonte: IVW Q1/2020), raggiunge 449.000 lettori al giorno (fonte: MA 2019/III).
RBC Lifestyle – Business issue
Questa volta il numero di Giugno di RBC Lifestyle non è dedicato esclusivamente al settore economico-finanziario: la pandemia da Coronavirus ha stravolto l’economia globale ma ha anche influenzato e trasformato il nostro modo di interagire con il prossimo. Il team editoriale ha intervistato imprenditori, proprietari di centri estetici/palestre e fattorini per fornire ai lettori una visione generale dell’impatto provocato dalla crisi in atto, sia a livello remunerativo che psicologico: c’è chi è riuscito a reinventarsi, adattando la propria attività alle dinamiche attuali e chi, invece, rischia di perdere tutto dall’oggi al domani.
Un altro aspetto largamente affrontato all’interno di questo numero riguarda la comunicazione ai tempi del Covid-19: durante la quarantena, quanto ci è mancato chiacchierare con gli amici davanti a un buon drink? Non siamo forse stanchi di sentirci solo tramite WhatsApp o per telefono? Una cosa è certa: abbiamo imparato ad apprezzare ancora di più l’interazione vis-à-vis.
Infine, nella parte conclusiva del magazine, troviamo la sezione “Watches & Jewelry”, in cui vengono presentate le migliori novità dal mondo degli orologi e dell’alta gioielleria.
Ricordiamo che RBC Lifestyle è il supplemento di RBC Daily Newspaper: insieme vantano 367.900 lettori su tutto il territorio russo e ben 158.900 nella sola città di Mosca (fonte: Mediascope, Web Index, Russia 100+, age 12+, July-November 2019).