Newsletter
3/16/2021
n° 04
in this issue:
- USA: InStyle USA – The Fashion Issue
- USA: La “Spring Style” issue di Departures USA
- Svizzera: Nuovo look per Annabelle!
- Germania: Zeit Magazin – Speciale Moda
- Francia: Lo Speciale Moda di M, le Magazine du Monde
- UK: Telegraph Luxury Women’s e Men’s Style: due Speciali Moda all’insegna del lusso
- Belgio: Weekend Black Knack e Weekend Black Le Vif celebrano la moda sostenibile

A cura di: Arianna Rimoldi
InStyle USA – The Fashion Issue
«A volte la moda può essere così antiquata. Prima di ritrovarci a gestire la pandemia da Covid, ero irritata dalle modalità in cui opera l’industria della moda. Le gerarchie, i “gatekeepers”, la gente cool e non cool, “il modo in cui vengono fatte le cose”. Sembravano delle regole scritte con una piuma d’oca all’interno di un libro sempre più polveroso. Ecco perché il 2020, giustamente considerato uno degli anni peggiori della storia contemporanea, ha delineato un risvolto positivo». È questo l’incipit dell’editoriale della Fashion Issue di InStyle USA, scritto da Laura Brown.
Per la realizzazione di questo numero, la Editor in Chief si è avvalsa della collaborazione di tre giovani fotografi di Atlanta (Ahmad Barber, Donté Maurice e Chrisean Rose), che le hanno mostrato il “cuore” della comunità creativa della città.
Allegria e spensieratezza sono le parole chiave della March Issue: a tal proposito, Laura Brown ha voluto la talentuosa Kate Hudson come “cover star” e, per l’occasione, le ha chiesto di indossare una T-shirt con una faccina sorridente in omaggio allo spirito “rave” degli Anni ’90.
Con una distribuzione di 1.700.000 copie e una readership di 6.234.000 lettori, InStyle USA è la rivista più venduta in edicola (fonte: Diffusione: AAM 2020; comScore May 2020; Lettori: Gfk MRI Media Spring 2020). In media, il tempo di lettura speso sul magazine è di 101 minuti e 9 lettori su 10 ne leggono più di ¾. Inoltre, il lettorato di InStyle possiede un reddito famigliare maggiore rispetto ai lettori dei suoi diretti competitor (fonte: Spring 2020 MRI Median HHI).
In merito alla parte web, InStyle.com vanta 12 milioni di unique users e 20 milioni di page views (fonte: 2020 comScore Multi-Platform//GfK MRI Media + Fusion weighted to Population [000]). Infine, negli ultimi 3 anni si è assistito a un aumento sui social pari al 200% attraverso più piattaforme, fra le quali spiccano Facebook (+4.6 milioni), Instagram (+3.2 milioni), Twitter (+4.3 milioni) e Pinterest (+857.000). Fonte: InStyle Brand Review 2020; GfK MRI 2020; ComScore May 2020; Facebook; Instagram; Twitter; Pinterest.
La “Spring Style” issue di Departures USA
Il numero di Marzo/Aprile di Departures USA invita i lettori a non abbandonare la fiducia in se stessi: secondo Jeffries Blackerby, Editor in Chief del magazine, la consapevolezza delle proprie capacità e qualità è lo strumento migliore per comprendere ciò che realmente conta nella vita. Negli ultimi 12 mesi siamo stati messi a dura prova, a livello emotivo: dagli abbracci e dalle strette di mano siamo passati alle videochiamate con amici e parenti, gli allenamenti in palestra sono stati sostituiti dalle lezioni online e il nostro modo di vestire è decisamente più comodo, da quando si lavora quasi esclusivamente in modalità smart working. Ma è proprio nei momenti difficili che bisogna tirare fuori il meglio di sé: ne sa qualcosa Stanley Tucci, la cover star di questa “Spring Style” issue. Ideatore della docuserie itinerante “Searching for Italy”, in onda sulla CNN, il celebre attore scopre segreti, meraviglie e protagonisti della cucina del Bel Paese durante la pandemia. Grazie all’enorme successo riscosso dal programma, Tucci è diventato un vero e proprio “eroe folk”: il telespettatore viene rapito non solo dalla bellezza dei paesaggi e dalla qualità dei prodotti ma, soprattutto, dallo “charme” che emana l’attore mentre racconta la storia del luogo in cui si trova o del piatto che sta per gustare. In poche parole, la star newyorkese incarna l’essenza di una vita piena di obiettivi e di sfide, affrontati sempre con stile.
Ricordiamo che Departures è la rivista inviata esclusivamente ai possessori di carte American Express Platinum e Centurion. La testata vanta 1.8 milioni di copie, i cui lettori hanno un reddito medio pari a 804.356 $. L’età media del lettorato è di 49 anni: da segnalare la forte crescita (+46%) del segmento fra i 25 e i 44 anni, mentre la fascia 25-34 anni è aumentata del 195% (fonte: Departures 2020 Readership Survey). In totale, i lettori sono 5.280.000 con una percentuale maggiore di uomini (53%) rispetto alle donne (47%).
Infine, Departures.com conta 450.000 unique users con 4 milioni di page views. I social channels, invece, registrano 453.000 followers (fonte: Departures 2020 Readership, Google Analytics 2020, Social through Jan 2021 - includes Instagram, Facebook, Twitter, Pinterest, YouTube).
Nuovo look per Annabelle!
Il 5 Marzo è stato pubblicato lo Speciale Accessori-Moda di Annabelle, il magazine femminile per eccellenza della Svizzera tedesca. Per l’occasione, la rivista si è rifatta completamene il look, acquisendo un aspetto più pulito e più moderno.
Nello specifico, si nota un maggiore utilizzo del bianco e l’uso di due soli font in tutto il magazine allo scopo di conferire un aspetto sobrio ed elegante alle pagine, nonché di lasciare più spazio alle immagini. Annabelle, inoltre, “si allunga”: con l’aggiunta di 30 pagine, la testata presenta più contenuti e un maggior numero di reportage inerenti a moda, accessori, design, bellezza, cultura e viaggi.
La donna odierna, in ogni sua sfaccettatura, resta la protagonista indiscussa del magazine: che si tratti di tematiche politiche, ambientali o sociali, la rivista affronta qualsiasi argomento interpellando le donne che hanno fatto la differenza, al fine di offrire alle lettrici un contesto in cui rispecchiarsi.
Anche il sito Annabelle.ch è stato completamente rinnovato e oggi appare più fresco e interattivo.
Attraverso questi cambiamenti, Annabelle vuole lanciare un messaggio di ottimismo e di rinascita, nella speranza di superare al più presto il periodo complesso che stiamo vivendo.
Ricordiamo che la testata raggiunge 172.000 lettori a ogni numero pubblicato, per un totale di 37.314 copie distribuite, e conta 30.000 followers sull’account Instagram (fonti: Lettori: Annabelle Mach-Basic 2020-2 - Diffusione: Wemf 2020).
Zeit Magazin – Speciale Moda
Lo Speciale Moda di Zeit Magazin, pubblicato il 4 Febbraio, è dedicato al tema del cambiamento che, ormai da più di un anno, ha toccato ogni aspetto della nostra quotidianità.
La cover star di questo numero è Paloma Elsesser, la giovane modella plus-size più acclamata e ricercata del momento, che ha letteralmente rivoluzionato le leggi del fashion system.
Fra i contenuti del magazine troviamo l’intervista di Claire Beermann (Style Director di Zeit Magazin) al designer afroamericano Christopher John Rogers, giunto alla ribalta per aver vestito Lady Gaga e Kamala Harris. Anche la sua è una storia di grandi cambiamenti.
Le novità e i mutamenti che hanno caratterizzato quest’anno complesso, però, non hanno influenzato solo l’ambito del fashion. Anche il mondo della danza ne è stato travolto: solitamente i ballerini professionisti, raggiunti i 40 anni di età, devono abbandonare la loro attività professionale. Per la compagnia internazionale “Dance On” non è così: il fotografo Jonas Lindstroem immortala i ballerini over 40 nel reportage moda mentre eseguono movimenti di danza, indossando i capi delle ultime collezioni.
Una parte dei contenuti dello Speciale Moda è fruibile nella sezione Zeit Magazin del sito Zeit.de, che dagli ultimi dati Agof (Gennaio 2021) registra 19.33 milioni di unique users al mese. L’amplificazione del brand si estende anche su Instagram con 712.000 followers su Zeit e 394.000 su Zeit Magazin (l’account Zeit Magazin Mode, invece, ne conta 22.100), su Facebook con 472.000 followers e su Twitter con 46.000, offrendo una visibilità a 360 gradi.
Ricordiamo che Zeit Magazin vanta 547.380 copie vendute (fonte: IVW 4/2020) e raggiunge più di un milione e mezzo di lettori (fonte: AWA 2020), fortemente interessati a prodotti di lusso e di qualità.
Lo Speciale Moda di M, le Magazine du Monde
La pubblicazione degli Speciali Moda offre alla redazione di M la possibilità di ribadire, ogni volta, quanto la moda sia tutt’altro che futile: al contrario, essa è lo specchio della società odierna e dei suoi cambiamenti. È di questo parere anche la giornalista Robin Givhan, che per ben 30 anni ha lavorato come Fashion Editor per The Washington Post: Premio Pulitzer 2006, Givhan conosce bene il settore della moda, sia negli aspetti creativi che economici, ma si definisce un’osservatrice e non un’attrice dello spirito del tempo che delinea l’evoluzione della “fashion industry”.
In occasione di questo Speciale Moda, Suzanne Koller (Fashion Director di M) si avvale della collaborazione del fotografo Sam Rock che, mettendo in scena la sue bellissime modelle dai tratti decisi, dà vita a uno splendido tributo al lavoro visivo dei designer degli Anni ’90. A suo avviso, la moda è anche una cultura.
Infine, la stilista newyorkese Malina Joseph Gilchrist (entrata a far parte dei collaboratori della rivista di recente) invita i lettori nel “dietro le quinte” di uno shooting moda: attorno alla carismatica modella Imaan Hammam si prodigano un regista, assistenti di ogni genere, parrucchieri e make-up artists sia in studio che all’aperto, sulla neve… A riprova del fatto che la moda è, innanzitutto, un lavoro.
Ricordiamo che M vanta una distribuzione di 330.685 copie alla settimana per un totale di 1.7 milioni di lettori settimanali (fonti: Diffusione: ACPM/OJD 2019-2020 – Lettori: One Next 2021 V1).
Per quanto riguarda la parte web, la sezione M le Mag di lemonde.fr registra 20 milioni di page views mensili (fonti: ONE Next 2021 V1 indicateurs Lecture 30j / LDP / AT Internet Moyenne 2020) mentre gli account Facebook e Twitter contano, rispettivamente, 208.000 e 578.000 followers (fonte: Cumulative social networks to december2020; AdcastOctober 2020).
Telegraph Luxury Women’s e Men’s Style: due Speciali Moda all’insegna del lusso
All’interno degli Speciali Women’s e Men’s Style di Telegraph Luxury, pubblicati rispettivamente il 13 Febbraio e il 6 Marzo 2021, vengono passate in rassegna le tendenze che caratterizzeranno la moda donna e uomo per la stagione Primavera/Estate 2021.
Ricordiamo che Telegraph Luxury, allegato a una parte delle copie distribuite del The Daily Telegraph, viene pubblicato 8 volte all’anno (in 4 speciali moda + 4 uscite dedicate al lusso a 360 gradi) in un formato impattante ed è realizzato in collaborazione con diversi esperti del settore “luxury lifestyle” (prima fra tutti Lisa Armstrong, Head of Fashion & Style).
L’audience del Telegraph ha un reddito medio di £ 121.000 e negli ultimi 2 anni ha acquistato almeno un prodotto di lusso (il 76% in ambito moda). Il 63% del lettorato ha intenzione di comprare un prodotto di lusso entro i prossimi 12 mesi mentre il 48% dichiara di avere più soldi da spendere in acquisti futuri in conseguenza del lockdown (fonte: TMG Luxury Research 2020).
Per quanto riguarda la parte web, ricordiamo che il sito del Telegraph registra 146.1 milioni di page views (+25% rispetto a un anno fa) e 38.1 milioni di unique users (+35% rispetto a un anno fa. Fonte editore, Febbraio 2021).
I dati relativi ai social channels del gruppo sono altrettanto buoni: 824.000 followers per Instagram (di cui 71.900 per Telegraph Luxury), 4.4 milioni per Facebook, 1.9 milioni per Snapchat e 97.000 per Tik Tok (fonte editore, Novembre 2020).
Weekend Black Knack e Weekend Black Le Vif celebrano la moda sostenibile
Attraverso questo Speciale Black Mode, le redazioni di Weekend Knack e di Weekend Le Vif rendono omaggio a un mondo che sta cambiando, quello della moda: una nuova generazione di designers, intraprendente e testarda, si sta prodigando per rendere questo settore più “green”, più pulito, più rispettoso, più egualitario, più inclusivo e maggiormente aperto a nuovi approcci creativi. All’interno del suo articolo, il giornalista Jesse Brouns presenta i 5 grandi fenomeni che dimostrano quanto la “fashion industry” si stia interrogando sulla propria evoluzione: dalla vitalità delle collezioni pop-up al fenomeno delle riedizioni, fino all’avvento del digital nelle Fashion Week, che sono diventate quasi esclusivamente online.
Infine, la redazione dedica una serie di articoli all’“upcycling”, ricollegandosi al carattere essenziale della moda: riutilizzare ciò che non serve più per reinventare in meglio.
Ricordiamo che Weekend Knack vanta 358.369 lettori e una circulation pari a 98.950 copie (fonte: Lettori: CIM NRS 2019-2020 - Diffusione: Print run Cim Press Brand Report 2019) mentre Weekend Le Vif raggiunge 224.454 lettori per un totale di 61.582 copie distribuite (fonte: Lettori: CIM NRS 2019-2020 - Diffusione: Print run Cim Press Brand Report 2019). In merito alla parte web, weekend.knack.be e weekend.levif.be registrano 226.716 unique users mensili e 824.589 page views al mese (fonte: CIM Internet Survey – November 2020) mentre i social accounts contano, rispettivamente, 41.400 followers per Weekend Knack e 34.400 followers per Weekend le Vif su Facebook e 37.700 per Weekend Knack e 7.500 per Weekend Le Vif su Instagram.