Newsletter
9/22/2020
n° 08
in this issue:
- USA: InStyle USA – The Fashion issue
- Belgio: “Ritorno alle origini”: gli Speciali Black Mode di Weekend Knack e Weekend Le Vif
- USA: Departures USA – The Visionaries issue
- Germania: Zeit Magazin – Speciale Moda
- Francia: Lo Speciale Moda di M, le Magazine du Monde
- UK: Telegraph Luxury Men’s e Women’s Style: due Speciali Moda all’insegna del lusso
- UK: ST Fashion – Autumn/Winter 2020
- Belgio: Feeling/Gäel – Speciali Moda Autunno/Inverno 2020

A cura di: Arianna Rimoldi
InStyle USA – The Fashion issue
«Sono passate 17 settimane da quando abbiamo iniziato la quarantena volontaria! L’idea di non tornare più in ufficio fino all’estate sembrava inconcepibile! Tuttavia, siamo ancora qui. Non vedo i miei colleghi da quando ho lasciato New York per partecipare alle Fashion Week europee, a febbraio.
Oggigiorno, ci ritroviamo ad assistere a fenomeni epocali: dall’esplosione del movimento “Black Lives Matter” al discredito, da parte dell’amministrazione Trump, di una delle figure più competenti e rispettate nel campo della ricerca: Anthony Fauci. Noi giornalisti abbiamo la responsabilità di rispecchiare la cultura che ci circonda e, soprattutto, di utilizzare le piattaforme a nostra disposizione per celebrare il lavoro delle persone che “fanno del bene”». Sono queste le parole con cui Laura Brown, Editor in Chief della testata, introduce la September issue di InStyle USA.
Il numero presenta tre servizi fotografici: nei primi due, le protagoniste sono Zendaya (alla quale sono state dedicate due cover) e la neo mamma Kristen Wiig. Entrambi gli shooting sono stati realizzati a Los Angeles. Per quanto riguarda il terzo servizio, le cover star sono Mariacarla Boscono e Silvia Venturini Fendi.
Infine, allo scopo di onorare la comunità di Brooklyn, Laura Brown ha voluto ricreare la foto più iconica di Ormond Gigli, “Girls in the Windows”, scattata nel 1960.
Con le sue 558 pagine dedicate al mondo della moda (un numero di pagine superiore rispetto ai principali competitors), il 54% di copertura editoriale riservato a tale settore e un lettorato che gode di un reddito pari a 82.624 dollari, InStyle USA si colloca al vertice del set competitivo (fonte: comScore 4/19; comScore Multi-Platform // GfK MRI Media Fusion 2019).
InStyle USA è il magazine più venduto in edicola ed è al primo posto fra i “fashion titles” per i quali la pubblicità ha un impatto diretto sugli acquisti.
InStyle USA raggiunge 16,4 milioni di lettori, di cui 14 milioni sono donne. In media, il tempo di lettura speso per la rivista è di 90 minuti e 9 lettori su 10 ne leggono più di ¾. Il 93% del lettorato presta una particolare attenzione ai prodotti che vengono pubblicizzati all’interno della testata e l’85% procede, poi, con l’acquisto di uno di questi; infatti, il lettore di InStyle USA consuma il 30% in più rispetto a chi legge i magazine della concorrenza.
“Ritorno alle origini”: gli Speciali Black Mode di Weekend Knack e Weekend Le Vif
In questo speciale Black Mode, la redazione di Weekend Knack e di Weekend Le Vif si interroga sulla moda e sul suo legame con la propria storia. Cosa c’è di più solido delle proprie radici per giustificare un’idea, soprattutto se è rivoluzionaria?
Dall’alba di questo secolo, sopraffatto dalla globalizzazione e dalla democratizzazione del lusso, il patrimonio ha acquisito valore. Oggigiorno, in un pianeta traboccante di immagini e di prodotti, ciò che rende più appetibile un brand è la storia delle sue origini. La pandemia è arrivata a rafforzare l’interesse per questi “racconti”, costruiti raggiungendo vari gradi di successo.
Ricordiamo che Weekend Black Knack vanta 532.925 lettori e una circulation pari a 102.865 copie mentre Weekend Black Le Vif raggiunge 183.061 lettori per un totale di 63.022 copie distribuite (fonte: CIM NRS 2018-2019 paper+digital, Tirage: Print run Cim Brand Report 2018).
Departures USA – The Visionaries issue
«Sono fiero di dedicare il numero di Settembre alle persone innovative che progettano, arricchiscono, “cucinano” e “dipingono” il futuro». È questo l’incipit dell’editoriale della September issue di Departures USA, scritto da Jeffries Blackerby, Editor in Chief della testata.
La prima parte della rivista è dedicata ai ristoranti che, mai come quest’anno, si sono rivelati “salvifici”: non soltanto luoghi di convivialità ma anche fonti di nutrimento, tanto per il corpo quanto per lo spirito.
A causa del periodo di crisi in atto, gli chef di tutto il mondo hanno dovuto ridefinire radicalmente il proprio ruolo, creando piatti originali attraverso i quali portare gioia e spensieratezza nelle città. La loro esperienza riflette quella di molti imprenditori e celebrità internazionali: imparare a ricorrere al proprio talento per il bene comune, in un’epoca fortemente caratterizzata dalla sete di giustizia, dalla fragilità economica, dalla precarietà della vita e dal razzismo sistemico.
Le cover di questo numero sono dedicate a 6 visionari che ispirano migliaia di persone straordinarie, le quali cercano di fornire il loro contributo per salvaguardare il pianeta in svariati ambiti: Julianne Moore (“The Fighter”), Giorgio Armani (“The Original”), Russell Westbrook (“The Social Enterpreneur”, David Agus & Larry Ellison (“The Healers”), Padma Lakshmi (“The Storyteller”).
La testata vanta ben 1,6 milioni di copie, i cui lettori hanno un reddito medio annuo pari a $854.631 e spendono globalmente $250,9 miliardi all’anno. L’età media del lettorato è di 49 anni; da segnalare la forte crescita (+46%) del segmento fra i 25 e i 44 anni, mentre la fascia 25-34 anni è aumentata del 195% (fonte: Departures 2020 Readership Survey).
Infine, in riferimento al numero in questione, segnaliamo che l’intervista a Giorgio Armani realizzata da Stefano Tonchi è tra i primi 5 link più cliccati del mese in corso su departures.com (fonte: editore). Recentemente, i social channels di Departures stanno registrando un incremento in termini di impression, click, follower e like.
Zeit Magazin – Speciale Moda
Lo Speciale Moda di Zeit Magazin, pubblicato il 3 Settembre, è il prodotto di un mix perfetto fra intrattenimento, informazione, ispirazioni e interviste.
La cover star di questo numero è Cynthia Nixon, nota al grande pubblico per aver interpretato la cinica avvocatessa Miranda Hobbes nella pluripremiata serie “Sex and the City”. Oggi fa parte del ramo più progressista del movimento democratico e, nonostante la sconfitta subita alle primarie del 2018 per diventare governatore di New York (dove aveva avuto la meglio Andrew Cuomo), continua a battersi per la ricerca di finanziamenti alla scuola pubblica e per il diritto alla sanità.
Nell’intervista realizzata da Claire Beermann, Style Director della testata, l’attrice presenta anche i nuovi trend che caratterizzeranno la stagione Autunno/Inverno 2020.
Attraverso una serie di articoli molto interessanti, la redazione di Zeit Magazin mostra il dietro le quinte dei grandi atelier di moda, in cui artisti e specialisti sperimentano quotidianamente per creare pezzi unici: questo settore sta attraversando un momento complesso ma, grazie a creatività e perseveranza, i professionisti continuano a dar vita a vere e proprie opere d’arte.
Un ulteriore reportage moda di 12 pagine, infine, racconta e offre ispirazioni sui capi capaci di trasmettere un senso di protezione.
Zeit Magazin raggiunge ogni settimana oltre 1,5 milioni di lettori (fonte: AWA 2020) e viene distribuito, insieme a Die Zeit, ogni giovedì per un totale di 521.927 copie (fonte: IVW II/2020). I lettori della rivista si contraddistinguono per l’alto potere d’acquisto, l’elevato grado d’istruzione e l’accurata attenzione per i prodotti di qualità.
Nel 2021 gli Speciali Moda saranno pubblicati il 4 Febbraio e il 2 Settembre.
Lo Speciale Moda di M, le Magazine du Monde
Questo Speciale Moda viene pubblicato in un contesto a dir poco unico. Il settore, infatti, è scosso dal confinamento e dalle incertezze legate alla crisi sanitaria. Al di là dei timori sulla salute economica di alcuni brand, ci si interroga sul format delle sfilate e sul ritmo di produzione delle collezioni.
«È forse giunto il momento di reinventarsi? Non sarebbe tempo di rimescolare le carte, considerato che non è più possibile spostarsi in tutte le direzioni del pianeta per assistere alla presentazione di una nuova borsa e che la corsa alla novità produce effetti deleteri sul commercio?» si chiedono le giornaliste Elvire Von Bardeleben e Caroline Rousseau.
Nonostante il periodo difficile, è esaltante assistere a questi cambiamenti e alle evoluzioni che ne conseguono. Reinventarsi è la preoccupazione costante di Suzanne Koller, Fashion Director di M le Magazine du Monde, la quale propone la sua soluzione: “allure” piuttosto che frivolezza, personalità anziché adeguamento alle tendenze, carattere versus fantasia.
Ricordiamo che M vanta una distribuzione di 330.685 copie alla settimana (ACPM 2019-2020), per un totale di 1.839.000 lettori settimanali (fonte: OJD ONE Next 2020 V2).
Telegraph Luxury Men’s e Women’s Style: due Speciali Moda all’insegna del lusso
All’interno degli Speciali Men’s e Women’s Style di Telegraph Luxury, pubblicati rispettivamente il 5 e il 12 Settembre, vengono passate in rassegna le tendenze che caratterizzeranno la moda uomo e donna per la stagione Autunno/Inverno 2020. Come di consueto, grande spazio è stato dato anche alla moda italiana, attraverso articoli dedicati a Dolce & Gabbana, Ermenegildo Zegna e Giorgio Armani.
Il prossimo Speciale, Telegraph Luxury Core, uscirà il 10 Ottobre.
Ricordiamo che la testata vanta una distribuzione di 350.000 copie (su Londra & South East & major conurbations) ed è pubblicata 7 volte all’anno (per il 2020). La Luxury Audience del Telegraph ha un reddito di circa £ 100.000 e negli ultimi 2 anni ha acquistato almeno un prodotto di lusso. Il 63% ha dichiarato di aver comprato almeno un prodotto di lusso nell’ambito fashion, negli ultimi 2 anni (il 56% in gioielli e il 21% in arredamento). Fonte: TMG Luxury Research 2020.
ST Fashion – Autumn/Winter 2020
Focalizzato sulle ultime tendenze della stagione Autunno/Inverno 2020, i contenuti editoriali di ST Fashion (allegato alle copie del The Sunday Telegraph, distribuite a Londra & South East) mirano a trasmettere una concezione di moda ben precisa: indossare un capo o un accessorio significa esplorare, nel profondo, le idee e le emozioni che hanno portato alla sua creazione. In questo Speciale dedicato alla moda donna, giornaliste autorevoli come Krissy Turner e Bethan Holt presentano i capi “must have” dei mesi autunnali.
Ricordiamo che ST è l’unico supplemento “luxury” di un quotidiano domenicale (diffusione: 250.000 copie / 6 uscite all’anno per il 2020).
Feeling/Gäel – Speciali Moda Autunno/Inverno 2020
La nuova moda consiste... nel non seguire più la moda. È questa la tematica principale delle Fashion Issues di Feeling e Gael, pubblicate il 19 Agosto. In un momento storico in cui gli stilisti e i brand di lusso si dicono pronti a porre un freno alla frenesia dell’industria della moda per consumare sempre meno e meglio, la tendenza generale è quella di adottare alcune semplici accortezze: indossare abiti firmati locali, privilegiare settori sostenibili e materiali organici, “coccolare” i propri indumenti e accessori per conservarli più a lungo (e, quindi, acquistare meno), leggere le etichette per verificarne la provenienza, riciclare ciò che può essere riutilizzato e personalizzare indumenti che non sopportiamo più.
Ricordiamo che Feeling, scritto in olandese, vanta una distribuzione di 61.820 copie e raggiunge 258.445 lettori. La versione francese della testata, ovvero Gael, si rivolge a 184.840 lettori e ha una circulation pari a 37.950 copie (fonte: Print run CIM Press Brand Report 2019).