Newsletter
12/15/2020
n° 11
in this issue:
- USA: Il numero di Dicembre di Travel+Leisure è dedicato all’Italia
- UK: Numeri positivi per telegraph.co.uk
- Germania: Zeit.de e Handelsblatt.com, accoppiata vincente!
- Pan-Regional: Economist.com, un brand globale sinonimo di qualità giornalistica
- Francia: Le Monde in video
- Pan-Regional: The World In 2021

A cura di: Arianna Rimoldi
Il numero di Dicembre di Travel+Leisure è dedicato all’Italia
«La fotografia della cover ritrae Venezia ed è stata scattata nel settembre 2019, quando potevamo salire sugli aerei e non pensare minimamente a distanziamento sociale, mascherine o restrizioni da quarantena. Venezia, con i suoi drammi e la sua folla, non delude mai». Sono queste le parole con cui Jacqui Gifford, Editor in Chief di Travel+Leisure, apre il numero di Dicembre, interamente dedicato alla “Destination of the Year “del 2021: l’Italia. In occasione di quel viaggio, la Gifford ha potuto ammirare la famosa Collezione di Peggy Guggenheim e gustare le delizie di ristoranti e locali tradizionali.
All’interno del numero troviamo una serie di reportage realizzati dai giornalisti del magazine, che celebrano i propri luoghi del cuore: il protagonista di una storia è il Colosseo, denominato “l’ultimo sopravvissuto”.
La Editor in Chief, inoltre, intervista Stefano Secchi, proprietario del ristorante newyorkese “Rezdora”: attraverso il suo locale, lo chef italo-americano vuole riproporre il calore e la convivialità tipici della cucina romagnola.
Ricordiamo che T+L è l’unica rivista dedicata ai viaggi con 12 uscite all’anno. I lettori sono 8,1 milioni (fonte: IPSOS Fall 2020).
Per quanto riguarda il lato digital, travelandleisure.com ha raggiunto i 13 milioni di visitatori unici con una crescita del 26% anno su anno (fonte: ComScore August 2020). I canali social, invece, registrano 13,8 milioni di followers (fonte: Social through October 2020 – Instagram, Facebook, Twitter, Pinterest, YouTube included). L’età media dell’audience online, costituita perlopiù da donne (66% vs. 34%), è di 49 anni con un HHI di $126.289.
Travel+Leisure fa parte di “The Luxury Group”, insieme a Departures e Food&Wine.
Numeri positivi per Telegraph.co.uk
Di recente, nel Regno Unito, si sta assistendo a un aumento costante del numero di unique users e page views per Telegraph.co.uk. L’eccezionale incremento di entrambi i valori è stato influenzato da diversi fattori, fra cui i principali eventi politici, le elezioni negli Stati Uniti, il Black Friday, le festività natalizie imminenti, il lockdown, la recente riapertura dei negozi e alcuni eventi sportivi. In aggiunta, si è registrata una crescita significativa degli abbonati al sito, a dimostrazione del fatto che, anche in questo delicato momento storico, continuano a venire maggiormente seguiti i siti di news qualitativi. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (dati di Novembre 2020), gli unique users sono addirittura raddoppiati, raggiungendo i 48.4 milioni (+99% YoY) mentre le page views hanno subìto un incremento pari al 34% (153.4 milioni in totale).
Infine, segnaliamo una crescita del numero di unique users sia per quanto concerne il Luxury Channel (785.000 UU, +60%) sia in riferimento al Fashion Channel del Telegraph (1.800.000 UU, +50%) – dati di Ottobre 2020.
Zeit.de e Handelsblatt.com, accoppiata vincente!
Dal 2019 al 2020 gli unique users di Zeit.de sono passati da 18.79 milioni a 22.88 milioni con un incremento pari al 19% mentre quelli di handelsblatt.com da 10.29 milioni a 12.29 milioni (+16,5% - fonte: AGOF 2020). Entrambi sono annoverati fra i 5 più importanti siti di news di qualità in Germania.
Pan-Regional  
Economist.com, un brand globale sinonimo di qualità giornalistica
Economist.com riconferma la propria posizione di leadership quale media affidabile e trasparente anche e soprattutto durante questa fasi di crisi. In particolare:
- il traffico digital, pari a 11.799.812 unique users mensili (fonte: ABC World Brand Report January to June 2020), è aumentato del 54% con un incremento del 69% del tempo speso sul sito da Maggio 2019 a Maggio 2020
- “The Intelligence” (podcast giornaliero) ha registrato un aumento del 12% degli ascoltatori con più di 2.2 milioni di downloads in una settimana
- Il traffico dell’app di The Economist è aumentato del 52% rispetto a Ottobre 2019
- Negli ultimi mesi più di 1 milione di followers segue l’account Instagram (+90% delle visualizzazioni video sulla piattaforma)
Ora più che mai, The Economist rappresenta un prodotto giornalistico di riferimento per gli utenti alla costante ricerca di una guida attendibile, che li aiuti a comprendere le dinamiche che stanno plasmando il nostro mondo.
Le Monde in video
Grazie ai formati video, Le Monde persegue la propria ambizione di accendere il dibattito pubblico attraverso formati educativi e approfondimenti accessibili a tutti. Ad oggi, 10 giornalisti e 3 motion-designers si dedicano allo sviluppo dei contenuti video. Di seguito, i dati più rilevanti:
- 14,2 milioni di visualizzazioni al mese (player sito, YouTube e Facebook)
- N° 1 fra i brand di stampa su YouTube con 939.000 iscritti
- L’80% degli iscritti ha un’età inferiore ai 45 anni
Ricordiamo, inoltre, che Le Monde online rimane leader in 3 categorie (fonte: Médiamétrie Settembre 2020):
- Page views: 513 milioni
- App di attualità: 22,1 milioni di unique users mensili
- Tempo medio passato sul sito, ogni giorno, a persona:
Le Monde: 7'30''
Le Figaro: 3'31''
Les Echos: 2'17''
Pan-Regional  
The World In 2021
Pubblicato per la prima volta 35 anni fa in Gran Bretagna, America e Singapore e redatto dai giornalisti più prestigiosi di The Economist, The World In racchiude i punti chiave e le previsioni sui principali avvenimenti politici, economici, tecnologici e culturali dell’anno che verrà. Sulla base degli eventi che hanno caratterizzano l’anno precedente, dunque, questo magazine offre “uno sguardo sul futuro” attraverso un’esperienza editoriale sia print che digital.
In particolare, The World In 2021 affronta diversi temi: l’inaugurazione ufficiale della presidenza Biden, le elezioni in Germania, nonché la risposta dei governi internazionali alla pandemia in corso in termini politici, finanziari, scientifici e sanitari. Di seguito riportiamo i dati più salienti inerenti al lettorato, composto per il 65% da Decision-Makers e per il 28% da C-Suite Executives altamente competenti e interessati all’attualità:
- Tempo medio dedicato alla lettura della testata: 3 ore e mezza
- Il 93% dei lettori porta a termine la lettura del numero e il 94% si ricorda le inserzioni delle passate edizioni
- Il 92% dei lettori è sempre aggiornato sulle novità tecnologiche
- L’ 80% del lettorato ha uno spiccato interesse per arte e cultura
- Il 53% dei lettori ama viaggiare
Distribuito in 90 paesi e tradotto in più di 24 lingue, The World In vanta una circulation totale pari a 1 milione (stampa + online) mentre i lettori della sola edizione stampata, in lingua inglese, sono 2 milioni.
Fonte: The World In reader survey 2018 and 2020, The World-In 2019. ABC Brand report Nov 2018 - May 2019.