Newsletter
10/29/2019
n° 18
in this issue:
- Germania: I quotidiani e i magazines tedeschi rappresentati da K.media battono tutti
- Belgio: Numeri positivi per Roularta Media Group
- UK: Telegraph Luxury Core

A cura di: Arianna Rimoldi
I quotidiani e i magazines tedeschi rappresentati da K.media battono tutti
Handelsblatt ha conosciuto un incremento del numero di copie vendute pari al 3,7% (132.789 copie), diventando l’unico titolo del segmento dei quotidiani nazionali a registrare una crescita. I dati di diffusione di Frankfurter Allgemeine (-4.6%) e Süddeutsche Zeitung (-5.1%) sono leggermente in calo (prendendo in considerazione lo stesso trimestre dello scorso anno) mentre l’edizione print infrasettimanale di Welt decresce maggiormente (-28.3%). Ciò significa che, basandosi sulla media dei risultati del 2019, Welt viene distribuito in 118.779 copie (vs. le 161.564 copie del 2018).
Anche Die Zeit può vantare un aumento del numero di copie vendute rispetto all’anno scorso: 502.337 in totale (+1.3%). Nel dettaglio, la vendita in edicola ha registrato una crescita del 12,6% (71.385 copie); di conseguenza, Die Zeit supera ancora una volta le edizioni cartacee di Welt Global (501.005 copie vendute).
Sebbene si assista a un lieve calo (1,8%) delle copie vendute di WirtschaftsWoche (117.781 in totale), la versione ePaper conosce un incremento del 28%, facendo sì che tale edizione si posizioni al primo posto nel segmento dei business magazines.
Infine, Der Tagesspiegel è l’unico quotidiano berlinese che gode di un buon posizionamento sul mercato tedesco. La diffusione relativa al Q3 è in crescita YOY (+1.5% delle copie vendute) contrariamente a quella dei competitors Berliner Morgenpost e Berliner Zeitung: il primo ha registrato un calo del 7,9% mentre il decremento del secondo è pari all’8,7%.
Numeri positivi per Roularta Media Group
Roularta Media Group sta raccogliendo i frutti della politica di abbonamento che ha applicato online e offline, registrando un aumento della circulation sia per quanto riguarda i magazine business che per le testate femminili. Con tutti i suoi titoli combinati, il gruppo raggiunge il 43% dei Belgi. Roularta, infatti, è sinonimo di qualità: ogni inserzionista che punta alle classi più elevate della società, raggiunge 1 Belga su 2 attraverso le testate del brand. Nel dettaglio, le riviste lifestyle e femminili raggiungono 4 donne su 10 (38%) mentre le testate news e business garantiscono il 32% di copertura per il pubblico maschile e il 36% per uomini d’affari e decision-maker. Questi dati confermano la leadership di Roularta Media Group sui target donne, imprese e alta qualità.
Il report CIM Press 2018-2019, inoltre, fornisce una serie di dati sulla crescita della copertura Internet dei marchi multimediali del Gruppo Roularta Media. Alcune riviste hanno più che raddoppiato il numero di visitatori, con Plus Magazine chiaramente in testa (+ 205%), seguito da Feeling + GAEL (+ 107%) e da Trends Style (+ 89%).
Anche diversi titoli nazionali in formato cartaceo e digitale sono cresciuti di oltre il 20%, come Trends Style (+ 24%) e Plus Magazine (+ 22%). Ciò che colpisce è il forte aumento di alcuni titoli in lingua francese, come Flair (+ 29%), Femmes d’Aujourd’hui (+ 19%) e GAEL (+ 14%).
Il “Roularta Women Pack”, inoltre, consente agli inserzionisti di raggiungere il 42% di tutte le donne o 2.1 milioni di lettori (stampa + digitale) con 19 inserti in un piano media basato su Knack e Le Vif Weekend, Libelle, Femmes d’Aujourd’hui, Feeling, GAEL, Flair N + F, Plus Magazine N + F e Step N.
Le testate business non sono da meno: ancora una volta, Trends / Trends-Tendances ha registrato un incremento del 13%, raggiungendo 290.211 lettori. Il supplemento lifestyle Trends Style, infine, registra un + 24% in stampa + digitale.
Telegraph Luxury Core
Fra i contenuti di Telegraph Luxury Core di Ottobre, troviamo:
1) Sezione “The Experts”
- “10 easy pieces”: Lisa Armstrong seleziona i “must have” della stagione autunnale per creare il guardaroba perfetto;
- “Men’s fashion”: il designer Virgil Abloh guarda al futuro attraverso il concetto di “accessamorphosis”, un manifesto di stile che fa dell’accessorio una parte integrante dell’outfit (nel vero senso della parola);
- “Women’s fashion”: la moda donna dell’autunno-inverno 2019 sarà caratterizzata da stampe impattanti e accessori importanti.
2) Sezione “Features & Fashion”:
- “City brights”: borse dai colori vivaci e tacchi mozzafiato sono il rimedio ideale per sollevare il morale;
- “She’s got the look”: le tendenze della stagione autunnale prendono spunto dai “classici”.
3) Sezione “The Makers”:
- “Sideways move”: Daisy Prince intervista due imprenditori della Silicon Valley che hanno intrapreso, con successo, la strada della viticoltura;
- “My luxuries”: il fashion designer Alexander Wang e le sue “debolezze” preferite.
Ricordiamo che la testata vanta una distribuzione di 350.000 copie ed è pubblicata 8 volte all’anno.
Il reddito medio del lettore è di £121.000, 7 lettori su 10 sono stati ispirati dal Telegraph a fare acquisti di lusso e spendono in media £3.213 in Women’s Style e £2.841 in Men’s Style (fonte PAMCo 2018/4, TGI Clickstream Q4 2018).