Newsletter
10/16/2018
n° 18
in this issue:
- Germania: Zeit Magazin - The Berlin State of Mind compie 5 anni
- Pan-Regional: The Economist – 1843: intervista a Brigitte Macron
- Francia: M, le Magazine du Monde – Speciale Moda Uomo
- Russia: RBC Lifestyle magazine – Speciale Design

A cura di: Arianna Rimoldi
Zeit Magazin - The Berlin State of Mind compie 5 anni
Nell’editoriale dell’ultimo numero di Zeit Magazin – The Berlin State of Mind, pubblicato l’11 Ottobre, Christoph Amend (Editor in Chief della testata, nonché di Zeit Magazin) ripercorre l’episodio che ha portato alla creazione della rivista: era il 2013 ed egli si trovava al Festival internazionale del cinema di Berlino in compagnia della celebre fotografa Brigitte Lacombe, la quale espresse il desiderio di poter leggere, un giorno, i contenuti di Zeit Magazin. Una volta rientrato in Germania, Amend riportò tutto al proprio team e, poco dopo, nacque la versione inglese della testata.
Da allora, per la redazione di Zeit Magazin, The Berlin State of Mind è diventato uno strumento volto a giudicare la qualità del lavoro svolto attraverso gli occhi di un’audience non tedesca e i complimenti non hanno tardato ad arrivare: T, The New York Times Style Magazine lo ha definito “un magazine internazionale davvero grandioso”.
Forti del successo riscontrato con The Berlin State of Mind, Christoph Amend e i suoi collaboratori hanno dato vita alla sezione online di Zeit Magazin sul sito Die Zeit, a Zeit Magazin Mann e ai tre speciali dedicati alle città tedesche di Amburgo (Zeit Magazin Hamburg), Monaco (Zeit Magazin München) e Francoforte (Zeit Magazin Frankfurt). Il 2017, invece, ha visto la nascita della daily newsletter “Was für ein Tag”.
La grande novità di quest’anno è il podcast “Alles Gesagt”, nel corso del quale Amend e Jochen Wegner (Editor di ZEIT Online) intervistano diversi ospiti lasciando a loro il diritto di interrompere la conversazione. “Alles Gesagt” è disponibile su iTunes, Spotify e ovviamente su ZEIT Online.
Infine, in occasione del quinto anniversario della rivista, la redazione di The Berlin State of Mind ha deciso di dedicare ben 20 pagine a una serie di scatti di Paolo Pellegrin; il magazine, infatti, sta collaborando con il Museo MAXXI di Roma per promuovere la mostra del celebre fotoreporter italiano (prevista per il mese di Novembre) e godrà di una distribuzione extra, che verrà destinata ai visitatori dell’esposizione.
Pan-Regional  
The Economist – 1843: intervista a Brigitte Macron
Nell’ultimo numero di 1843, il magazine lifestyle di The Economist, Brigitte Macron si confida con la giornalista Sofie Pedder affrontando diverse tematiche: dalla travagliata storia d’amore con Emmanuel Macron, (iniziata quando quest’ultimo era uno studente liceale presso l’istituto dove lei insegnava e culminata 14 anni dopo con il matrimonio), alla decisione di lasciare definitivamente l’insegnamento per affiancare il marito durante la propria ascesa politica, dai pregiudizi (espressi soprattutto dall’estero) legati alla differenza d’età tra lei e il consorte, al sostegno delle donne francesi che vedono in lei un ottimo modello di madre e di istitutrice (tanto da inviarle centinaia di lettere ogni giorno per chiedere consigli sull’educazione dei figli).
Particolarmente sensibile alla moda, Brigitte Macron si avvale di un stile molto elegante e sobrio, sfoggiando sorrisi e modi impeccabili sia nelle occasioni ufficiali che nella vita privata.
Insomma, ad oggi la Prémiere Dame gode di un’ottima reputazione in Francia e, consapevole del proprio ruolo, è più che mai determinata a non deludere le aspettative del popolo francese.
Ricordiamo che 1843 vanta una circulation globale pari a 483.138 (print + digital), che comprende i seguenti paesi: Regno Unito, America del Nord e America Latina, Europa Centrale, Medio Oriente e Asia Pacifica.
M, le Magazine du Monde – Speciale Moda Uomo
A 54 anni Matt Dillon torna alla ribalta con il ruolo di protagonista nel film “The House That Jack Built”, diretto da Lars von Trier. Il giornalista e critico cinematografico Samuel Blumenfeld dedica un lungo e interessante articolo alla “rivincita” di questo attore: lanciato da Francis Ford Coppola nel 1983 e divenuto in breve tempo l’idolo delle adolescenti, la scalata al successo di Matt Dillon subisce una brusca frenata a partire dagli Anni ’90. Nel 2004 viene nominato agli Oscar come attore non protagonista per l’interpretazione nel film “Crash - Contatto fisico” ma è con il ruolo nella pellicola di Lars von Trier che Dillon rientra ufficialmente nella cerchia delle star del grande schermo.
Prendendo ad esempio la sua storia, lo Speciale Moda Uomo di M sottolinea quanto fama e successo siano “sfuggevoli” e fortemente legati alle tendenze generazionali.
Fra i contenuti del numero, inoltre, spicca l’intervista di Caroline Rousseau allo stilista Simon Porte, il cui marchio Jacquemus è tra i più acclamati del momento. A soli 28 anni egli incarna la figura del “designer radicale”, poiché si avvale di uno stile minimalista autentico che si discosta dalla moda eccentrica e “normcore” degli ultimi anni.
Ricordiamo che il prossimo Speciale di M sarà dedicato al settore casa-arredo e verrà pubblicato il 19 Ottobre.
RBC Lifestyle magazine – Speciale Design
Fra i contenuti dello Speciale Design di RBC Lifestyle magazine, pubblicato recentemente, troviamo:
- gli articoli di “interior design” più richiesti del momento;
- reportage su iSaloni WorldWide Moscow 2018, appuntamento di riferimento del settore design per la Russia;
- esempi di arredamento d’interni utilizzati nelle grandi produzioni cinematografiche russe;
- serie di scatti a oggetti di arredo realizzati dalla nota designer Marina Bessanova.
Ricordiamo che RBC Lifestyle magazine, supplemento di RBC business newspaper, vanta 237.700 lettori (fonte: Mediascope, NRS-Russia).